Perchè ci vuole attenzione per uscire da una crisi economica.

“Al termine di dieci anni di apprendistato, Zenno pensava di poter già essere elevato alla categoria di maestro zen. In un giorno di pioggia, andò a trovare il famoso professore Nan-in. Mentre entrava nella casa di Nan-in, questi domandò: “Avete lasciato il vostro parapioggia e le vostre scarpe fuori?” “Ovviamente”, rispose Zenno. “È ciò che detta la buona educazione. Mi comporterei così in qualsiasi luogo”. “Allora ditemi: avete messo il parapioggia a destra o a sinistra delle scarpe?” “Non ne ho la minima idea, maestro”. “Il buddismo zen è l’arte della coscienza totale di ciò che facciamo”, disse Nan-in. “La mancanza di attenzione ai piccoli dettagli può distruggere completamente la vita di un uomo. Un padre che esce di casa di corsa non può mai dimenticare un pugnale alla portata di suo figlio piccolo. Un samurai che non guarda tutti i giorni la sua spada finirà per trovarla arrugginita quando ne avrà più bisogno. Un giovane che dimentica di offrire dei fiori all’amata finirà per perderla”. E Zenno comprese che, benché conoscesse bene le tecniche zen del mondo spirituale, si era dimenticato di applicarle nel mondo degli uomini.” P. Coelho

Ci sono due modalità di prestare attenzione; una riguarda l’apprendimento di qualcosa, l’altra l’applicazione della conoscenza. Sulla base di questo, possiamo dire che per sviluppare un business durante tutto il suo ciclo di vita, che comprende i momenti di oscillazione tipica dei mercati e degli eventi, (proprio come quello che stiamo vivendo adesso, con la pandemia da Covid-19) occorre prestare attenzione ai cambiamenti, agli aggiornamenti e all’innovazione, che di anno in anno riguardano il nostro settore, ai cambiamenti della “domanda” da parte del nostro pubblico e a cosa è cambiato nella comunicazione con esso.

E formarsi per questo!

Bisogna fare in modo, inoltre, che questa conoscenza venga applicata nella pratica al nostro business, per non rendere vano e inefficace anche tutto il processo di apprendimento.

Una buona teoria, non sarà mai tale se non sperimentata l’efficacia con la pratica e l’affidamento. Ed è per questo che si devono saper cogliere i messaggi a noi utili in questo “rumore” comunicativo.

“Potrei avere un attimo di attenzione?”

È una di quelle domande che si fanno spesso quando si richiede alle persone lo sforzo di concentrarsi su di noi e su quello che stiamo dicendo. E la si pone, perchè l’attenzione è la cosa oggi, più difficile da ottenere.

Siamo disattenti per svariati motivi:

  • Fretta: la vita frenetica ci porta a non soffermarci abbastanza.
  • Diffidenza: tutto ciò che non conosciamo ci risulta difficile da prendere in considerazione.
  • Scottature: le delusioni e i fallimenti ci portano ad essere prevenuti.
  • Abitudine: tendiamo a procrastinare tutto ciò che può portarci fuori dalla nostra comfort zone.
  • Incombenze: le priorità pratiche hanno sempre la meglio su quelle di pianificazione a medio lungo periodo.
  • Chiusura: ci sono momenti in cui non siamo disposti ad ascoltare, per le tante cose sopra citate e per la marea di richieste che riceviamo e che non ci permettono di filtrare a dovere.

Eppure, aprirsi con attenzione a ciò che non si conosce, è spesso occasione di interessanti opportunità: di crescita, di business e di sviluppo.

L’attenzione è la cosa più preziosa e importante per entrare in contatto con il proprio cliente, stabilire una relazione con lui e portargli i consigli e le soluzioni di cui ha bisogno. Mi tocca quindi parecchio questa riflessione, perchè è ciò che chiedo tutti i giorni per potermi confrontare con gli imprenditori.

E in questi mesi di “chiusura forzata”, vedo un paese in ginocchio che sta chiedendo “attenzione” per rinascere e darla per primi, potrebbe essere, se non la soluzione, certamente una chiave per ripartire.

La prossima volta che qualcuno vi chiede un attimo di attenzione, provate a concedergliela…

Cordialmente


Roberta Voiglio
Digital Coach, Brand & Communication Manager
Team Leader, Marketing Consultant Mobile Specialist per Genesis Mobile | The Digital Box Company

prenota la tua consulenza gratuita

Lasciami il tuo commento

commenti

Print Friendly, PDF & Email

Roberta Voiglio

Brand & Communication Manager. Dal 1997 mi occupo di Comunicazione Corporate e Marketing Strategico #Bni Member Piemonte Sud

More Posts

Follow Me:
TwitterFacebookLinkedInGoogle Plus

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.