Personal Branding

personal branding

 

“Quelli che per farsi più amabili affettano un carattere morale diverso dal proprio, errano di gran lunga. Lo sforzo che dopo breve tempo non è possibile a sostenere, che non divenga palese, e l’opposizione del carattere finto al vero, il quale da indi innanzi traspare di continuo, rendono la persona molto più disamabile e più spiacevole ch’ella non sarebbe dimostrando francamente e costantemente l’esser suo.”

cit. Giacomo Leopardi

Il carattere è “l’impronta” che si lascia con il proprio agire.

Quest’impronta è un’incisione e come tale, rimane sul giudizio che le persone si fanno di noi. Se non siamo autentici, se “imbrogliamo”, la nomea di baro, in quelli che lo percepiscono, (perchè l’attento lo capisce) non andrà via facilmente. E la fiducia, sta alla base di ogni rapporto. Personale e lavorativo.

Il carattere è l’insieme delle “doti” dell’individuo e un suo sinonimo è “personalità”. Se non usi la tua, come disse Leopardi, farai uno sforzo difficile da sostenere, rendendoti palesemente spiacevole.

Ma possiamo davvero separare l’argomento dall’individuo?

“PENSO” quindi “SONO” diventano un tutt’uno inscindibile secondo me…

Non è solo capacità di argomentare in base ad un livello di cultura, creatività e curiosità personali… ma, a sedurre, è la capacità di analisi, lo spirito critico e il modo di porsi nell’esprimere il proprio pensiero e questo, penso sia rivelatore di personalità e carattere che di rimando, generano interesse.

Lo scritto diventa il mezzo per rivelare se stessi.

Quindi, viene da pensare che… se scrivo qualcosa percepito come interessante da qualcuno genero, in quel qualcuno, interesse nei miei confronti ergo, per quel qualcuno divento interessante io!

 

Si può diventare un professionista interessante?

I tre principi base del Personal Branding

Professionisti, imprenditori, manager e figure di livello, per emergere con autorevolezza hanno bisogno di diventare riconoscibili agli occhi del proprio target di riferimento. Per questo motivo va escogitata una vera e propria strategia di comunicazione e un piano d’azione basati su dei principi che stanno alla base del personal branding:

  • La chiarezza: avere le idee chiare su chi siamo e su quali siano i propri obiettivi di carriera e sviluppo del business. Consapevolezza nelle proprie capacità, in ciò che ci differenzia dagli altri e il valore aggiunto che possiamo offrire per attirare il nostro pubblico di riferimento.
  • La coerenza: una volta stabiliti intenti e target, la strategia di comunicazione e le azioni promozionali devono essere impostati con coerenza d’immagine su tutti i canali che si intendono utilizzare per lo sviluppo del nostro brand.
  • La costanza: rendersi costantemente visibili al proprio target. Le azioni spot, sono un dispendio inutile di tempo ed energia e non servono allo sviluppo della propria immagine che necessita invece della presenza.

…queste sono le basi di partenza per una strategia efficace di personal branding, con gli aggiornamenti al blog sarà possibile fare tutto il percorso. Se invece necessiti di sapere tutto e subito, non esitare a contattarmi direttamente!

 

@RobertaVoiglio
#
nondicocoseacaso

Print Friendly, PDF & Email